Dalla rete

06.05.2013

I peggiori social, anche nelle migliori famiglie.

Quando l’imperatore Traiano decise di prodursi nel più classico degli exegi monumentum in onore della buona riuscita della campagna di Dacia che lo aveva visto vincitore e conquistatore progettò e commissionò una colonna di circa 40 metri, piedistallo compreso. La celeberrima Traiana venne costruita in poco meno di cinque anni ed è considerata la prima opera filmica dell’umanità, grazie alla peculiare concezione cronologica e cinetica del messaggio. Quello che contava per l’imperatore erano due cose: lasciare alla contemporaneità e ai posteri di Roma un segno indelebile – e fuori dal contesto – e, nel farlo, rendere esplicita tutta la fatica del produrla, che poi era direttamente proporzionale alla straordinaria importanza del manufatto così come della campagna bellica che raccontava, nel tipico climax transitivo della comunicazione nell’antichità.

Molti secoli dopo quest’idea non era scomparsa: i reali di Spagna si facevano dipingere da Velzquez che dopo 33 lunghi anni di presenza alla corte spagnola creò quel miracolo pittorico che è noto col nome di Las Meninas, nel quale il pittore si raffigura in posizione in fronte al suo cavalletto. Quasi come se in quella posizione ci stesse da tutti gli anni della sua esistenza; quasi a dire «sono qui in vostro onore e per il vostro piacere», producendosi così in un mastodontico e ossequiosamente romantico atteggiamento di captatio benevolentiae. La comunicazione per tutto quel periodo è andata così: bigger and better direbbero gli americani.

Tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento poi arrivano fotografia e cinema, e tutto cambia. L’uomo ha la possibilità di comunicare con diversi medium e le cambiate condizioni tecniche gli danno modo di dire cose nuove, oppure cose vecchie in modi nuovi. Così la Tour Eiffel viene immortalata da una fotografia seppia, appoggiata su un cielo che si può intuire velato di grigio e una sola frase la contestualizza– ora la chiameremmo pay-off - «C'est incroyable. C’est Paris!». Tutti imparano a parlare e comunicare ricercando l’effetto WOW e accade spesso che le corde utilizzate per filare questa trama siano velocità e immediatezza. L’esperienza cinematografica che dai primi filmati di operai al lavoro, grazie a visionari del calibro di Melies, si sposta con la velocità di un treno nella notte verso temi fantascientifici e fiabeschi, apre ulteriormente la via. Sono famosi gli scatti americani dei primi anni ’30 nei quali mediante trucchi in gelatina evidenti ma non per questo intollerati dirigibili si schiantano contro grattacieli oppure uomini sulla punta di pennoni tengono in spalla undici altre persone.

L’accorciarsi e l’effetto WOW, però, non chiudono il fuoco del comunicare.
La televisione dagli anni ’50, amplia di nuovo, i tempi. Il Carosello in questo senso è il primo programma che detta dei tempi per gli spot pubblcitari e che dedica una frazione temporale al claim, una al nome del prodotto e una al vero e proprio spot. Ma l’uomo va oltre questo guscio pre-ordinato con la politica. Gli Stati Uniti, gli stessi del bigger and better, inaugurano la stagione dei video messaggi elettorali. In circa 60 anni di monologhi il tempo medio è sceso da 28,5 a 13,5 minuti – con l’apice ermetico dell’ultimo di Obama di un minuto e cinquanta secondi, neanche il tempo di mostrare i capelli impomatati de no’ altri. Questa fisarmonica di tempi negli ultimi mesi ha subito una brusca sterzata. Il nome del tornante è Vine, ma questo non è che il trademark di un brand. Quello che c’è sotto è una piccola rivoluzione del pensiero. Vine è una mobile app che permette agli utenti di creare e pubblicare brevi video clip. Durata massima 6 secondi, come i filmati degli agenti segreti, quelli che Ethan Hunt sentiva terminare con «questo messaggio si auto-distruggerà in sei secondi». Come per Twitter, il social che nell’Ottobre 2012 se l’è comprata, la lunghezza del messaggio – 140 caratteri vs. 6 secondi – è decisiva.

Obbliga l’utente a modificare il suo contenuto, adattarlo alle regole del gioco, tranciare tutto quello che è superfluo. Ed è un superfluo coatto, in quanto lo è per le norme che la stessa Vine impone. È come avere una pistola alla testa; una pistola ad acqua, s’intende. Ma il risultato, provare per credere, è eccellente. Sono numerose le campagne d’effetto che utilizzano Vine e anche quelle che, al di fuori dell’App, esportano le sue regole. D’altronde è il grande salto del web, la velocità. Adesso si deve essere veloci anche nei contenuti video e non solo in quelli copy. E tutti si adeguano, velocemente. In Texas, a Dallas, un politico repubblicano sta facendo campagna contro il sequester cliff utilizzando Vine.
Una sola parola e un’immagine. Sono certo che funzionerà.

Uso dei cookies su www.gruppozenit.com

Cosa sono i cookies?

I cookies sono stringhe di testo di piccole dimensioni conservate nel tuo computer quando si visitano determinate pagine su internet.

Per ordinare prodotti su www.gruppozenit.com, è necessario che i cookies siano abilitati. Se non vuoi  accettare i cookies, potrai comunque navigare sul sito e usarlo per finalità di ricerca. Nella  maggior parte dei browser, i cookies sono abilitati, in calce troverai le informazioni necessarie per modificare le impostazioni dei cookies sul tuo browser.

I cookies non sono dannosi per il tuo device. Nei cookies che generiamo, non conserviamo informazioni identificative personali quali ad esempio dettagli sulle carte di credito, ma usiamo informazioni criptate raccolte dagli stessi per migliorare la vostra permanenza sul sito. Per esempio, sono utili per identificare e risolvere errori, oppure per determinare prodotti correlati rilevanti da mostrare al visitatore durante la navigazione.

Ulteriori informazioni sui cookies le trovi sui siti : www.allaboutcookies.org e www.youronlinechoices.eu.

I cookies possono svolgere diverse funzioni, come ad esempio permettervi di navigare fra le varie pagine in modo efficiente, ricordando le vostre preferenze, e in generale possono migliorare la permanenza dell’utente.

Gruppo Zenit si riserva il diritto di utilizzare i cookies, con il consenso dell’utente ove la legge o i regolamenti applicabili così stabiliscano, per facilitare la  navigazione su questo sito e personalizzare le informazioni che appariranno. Gruppo Zenit si riserva inoltre il diritto di usare sistemi simili per raccogliere informazioni sugli utenti del sito, quali ad esempio indirizzo  IP, tipo di browser internet e sistema operativo utilizzato e/o pagine web visitate da un utente, per finalità statistiche o di sicurezza. Gruppo Zenit potrà raccogliere queste informazioni per tracciare l’utilizzo del sito e migliorarne determinati aspetti.

Di seguito vene riportata una breve illustrazione di come Gruppo Zenit utilizza i cookies e strumenti simili.

 

Cookies di navigazione

Questi cookies sono fondamentali per permettervi di muovervi all’interno del sito e per usare le sue funzionalità, quali ad esempio accedere alle aree riservate del sito internet. Senza questi cookies non possono essere forniti i servizi richiesti, come ad esempio il carrello acquisti o l’e-billing.

I cookies strettamente necessari sono utilizzati per memorizzare un identificatore univoco al fine di gestire e identificare l’utente in quanto unico rispetto agli altri utenti che in quel momento stanno visitando il sito, in modo da fornire all’utente un servizio coerente e preciso.

Alcuni esempi comprendono:

• Il ricordo di precedenti azioni (per esempio testo inserito) durante la navigazione a ritroso verso una pagina nella medesima sessione;

• Gestione e passaggio di token di sicurezza a differenti servizi all’interno di un sito internet per identificare lo status del visitatore (per esempio, registrato o non registrato);

• Mantenimento dei token per l’implementazione di aree riservate del sito internet;

• Instradamento dei  clienti verso specifiche versioni/applicazioni di un servizio, come potrebbe rendersi necessario durante una migrazione tecnica.;

 

Performance cookies

Questi cookies posso essere Gruppo Zenit o di partner, di sessione o persistenti, e il loro utilizzo è limitato alla performance e al miglioramento del sito internet.  Questi cookies raccolgono informazioni su come un visitatore usa il sito, quali ad esempio le pagine visitate.  Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare l’utente.  Tutte le informazioni raccolte da questi cookies sono aggregate in forma anonima e sono utilizzate solo per migliorare la funzionalità del sito.

 

 

Alcuni esempi comprendono:

• Web Analytics, i dati raccolti sono limitati solamente all’utilizzo del sito internet da parte dell’operatore, per gestire la  performance e la struttura del sito.  Questi cookies possono essere cookies di parte terza, ma le informazioni saranno usate esclusivamente da chi si occupa della pubblicazione del sito internet visitato;

• Gestione degli errori — Misurazione degli errori che si presentano sul sito, solitamente questa funzione supporterà il miglioramento dei servizi o la gestione dei reclami e sarà generalmente strettamente legata all’analitica web;

• Testare differenti strutture delle pagine del sito — Test sulle variazioni della struttura, usando solitamente test  A/B o multivariabili, per assicurare che nelle sessioni correnti e successive venga conservato un aspetto coerente per l’utente del sito.

 

Cookies funzionali

Questi cookies possono essere di Gruppo Zenit o di partner, avere durata di sessione o persistenti. Questi cookies solitamente sono conseguenti ad un’azione dell’utente, ma possono essere implementati anche nella fornitura di un servizio non esplicitamente richiesto ma offerto all’utente. Possono essere utilizzati anche per evitare che si offra di nuovo a quel dato utente un servizio in precedenza offerto e rifiutato. Inoltre, questi  cookies permettono ai sito di ricordare le scelte dell’utente (quali ad esempio nome utente, lingua, paese di origine, etc...).  Le informazioni raccolte da questi cookies sono anonime e non possono tracciare il comportamento dell’utente su altri siti.

Alcuni esempi comprendono:

• ricordare le impostazioni che un utente ha applicato a un sito internet quali ad esempio  layout, dimensione del font, preferenze, colore etc;

• ricordare una scelta di modo che non venga più richiesta la compilazione di un questionario.

• rilevare se un servizio è già stato offerto, quale ad esempio offerta di un tutorial per visite successive del sito internet;

• Fornire informazioni in modo da permettere il funzionamento di un servizio opzionale quale ad esempio l’offerta di una sessione in live chat.

• Adempimento di una richiesta dell’utente quale ad esempio presentazione di un commento.

 

Cookie di terze parti per marketing/retargeting

Questi cookie sono utilizzati da partner di Gruppo Zenit, al fine di presentarti dei banner pubblicitari di Gruppo Zenit quando ti trovi in altri siti, mostrandoti gli ultimi prodotti che hai guardato su www.gruppozenit.com . Mentre navighi su www.gruppozenit.com , questi cookie sono utilizzati anche per mostrarti prodotti che potrebbero interessarti o simili a quelli che hai guardato in precedenza, basandosi sulla tua cronologia di navigazione. L'uso di questi cookie non implica il trattamento di dati personali, ma può permettere la connessione al tuo computer o ad altri dispositivi e rintracciare i dati salvati: questi cookie si connettono al browser installato sul tuo computer o su altri dispositivi utilizzati durante la navigazione sul nostro sito.

 

Come posso disabilitare i cookies?

La maggior parte dei browser accettano i cookies automaticamente, ma potete anche scegliere di non accettarli. Si consiglia di non disabilitare questa funzione, dal momento che ciò potrebbe impedire di muoversi liberamente da una pagina all’altra e di fruire di tutte le peculiarità del sito.

Se non desiderate che il vostro computer riceva e memorizzi cookies, potete modificare le impostazioni di sicurezza del vostro browser (Internet Explorer, Google Chrome, Safari etc.). In ogni caso, si noti che determinate parti del nostro  Sito possono essere utilizzate nella loro pienezza solo se il vostro  browser accetta i cookies; in caso contrario, non sarete in grado di aggiungere prodotti al vostro carrello ed acquistarli (per esempio). Di conseguenza, la vostra scelta di rimuovere e non accettare cookies potrà influenzare negativamente la vostra permanenza sul nostro Sito.

Se desiderate modificare le impostazioni dei vostri cookies, entrando nelle impostazioni dei vari browser, di seguito si riportano brevi istruzioni su come effettuare questa operazione nei quattro browser più diffusi:

Microsoft Internet Explorer

Cliccare l’icona 'Strumenti' nell’angolo in alto a destra e selezionare 'Opzioni internet'. Nella finestra pop up selezionare  'Privacy'. Qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookies.

Google Chrome

Cliccare la chiave inglese nell’angolo  in alto a destra e selezionare  'Impostazioni'. A questo punto selezionare 'Mostra impostazioni avanzate’ (“Under the hood'”) e cambiare le impostazioni della 'Privacy'.

Mozilla Firefox

Dal menu a tendina nell’angolo in alto a sinistra selezionare 'Opzioni'. Nella finestra di pop up selezionare  'Privacy'. Qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookies.

Safari

Dal menu di impostazione a tendina nell’angolo in alto a destra selezionare  'Preferenze'. Selezionare  'Sicurezza' e  qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookies.

Per saperne di più riguardo ai cookie e come gestire o disabilitare quelli di terze parti o di marketing/retargeting, visita www.youronlinechoices.com.

Per disabilitare i cookie analitici e per impedire a Google Analytics di raccogliere dati sulla tua navigazione, puoi scaricare il Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.