Dalla rete

13.09.2011

Obiettivo Cina

Sistemi di Web analytics, motori di ricerca, modelli di attenzione e di usabilità delle interfacce: ecco come affrontare la galassia digitale Cinese.

Si parla tanto della Cina, come formidabile opportunità di mercato (oltre un miliardo di potenziali /consumatori/) ma anche come eterna /muraglia/ culturale che si pone fra Oriente ed Occidente ma come tutto ciò incide sulla rivoluzione della comunicazione digitale in atto? La Cina rientra sicuramente fra quei paesi che hanno il coraggio e la volontà di interpretare le preportenti mutazioni del quotidiano digitale, a differenza di una sonnolente Europa che /subisce/ ed importa tecnologie e business dagli States senza alcuna voglia di interpretare l'esistente la Cina, legittimamente, /fa le sue mosse/ e soprattutto riesce ad imporre i propri *linguaggi*.

Eh si'... perchè /fare economia/ e *business* significa esattamente portare masse numericamente significative di utenti ad utilizzare determinati servizi (=*linguaggi*) su cui appunto costruire dei rilevantissimi /business/.

Questo i cinesi lo hanno capito ben prima dell'avvento del digitale ed anche quando internet, il web, i motori di ricerca, i media di tipo social si sono affacciati ai loro confini non si sono scomposti più di tanto ma hanno pensato subito di costruire una incredibile armata di servizi-linguaggi.


Motori di ricerca
Google si affaccia prepotentemente alle nostre porte?
Semplice, gli si fa chiudere gli uffici locali, si boicottano le comunicazioni verso il network e soprattutto si mette in piedi un motore di ricerca - Baidu - che ben presto attrae l'attenzione e le visite della maggior parte dell'utenza in Cina.
Baidu è una potenza assoluta, grafica minimale alla Google, proprio algoritmo di ricerca ancora da raffinare (risente un po' troppo del meccanismo della link popularity non di qualità verso le homepage), e grande orgoglio identitario locale evidenziato dalla mancanza assoluta di traduzione in lingua inglese dei suoi servizi.
Riesce anche a difendersi egregiamente dall'accusa di essere anti-occidentale portando avanti un accordo con Bing permettendo così alla Microsoft di mettere un piedino nello scacchiere strategico cinese.
Peraltro le sinergie con la Microsoft cominciano ad essere diverse, basti pensare ad esempio alla specializzazione del browser Internet Explorer nel browser locale Maxthon che vede un buon 10% dell'utenza Web locale utilizzare questo bizzarro browser infarcito di apprezzatissimi plugin sviluppati in loco, oppure ancora alle tante apps di facilitazione linguistica (a cominciare dagli input method editors) sviluppate su piattaforma windows che sono ospitate sugli oltre ottocento milioni di smartphone circolanti in Cina.
Ovviamente Baidu non è il solo motore di ricerca /cinese/, altri come Sogou stanno emergendo prepotentemente ma sicuramente Baidu è il più importante, l'unico che riesce ad offuscare la stella cometa Google nell'estremo oriente ed anche l'unico che riesce ad offrire non solo un servizio di ricerca popolarissimo ma anche moltri altri servizi legati alla comunicazione digitale.

I Social
Se l'orgoglio nazionalista cinese lo si ravvisa anche nel settore digitale nelle forme più disparate (esiste pure un sistema operativo /cinese/ manco a dirlo sviluppato su linux e dall'immaginfico nome Red Flag) è nel settore dei social network che si capisce come l'utenza cinese vuole esprimersi prepotentemente alla /sua/ maniera.
Qui, in Cina, Facebook non ha attecchito e deve cedere spazio a ben altri social network come QQ, Nuomi, douban o ad altri ancora come Ren Ren che sono approdati di recente in Borsa con quotazioni da capogiro.
Il fatto che i social anche da noi imperanti non abbiano sfondato in Cina è sicuramente in parte dovuto anche alle specifiche esigenze locali di approccio alla comunicazione digitale.
Un famoso studio basato sull'eyetracking di Gord Hotchkiss dimostrava come l'attenzione degli utenti negli States sulla Serp (come appaiono i risultati di ricerca) di Google è canonicamente concetrata sulla cosiddetta zona F (in alto a sinistra) mentre gli utenti cinesi debordano e spaziano in maniera articolata un po' su tutta la pagina (privilegiando la parte superiore).
Quello su cui vogliamo porre l'attenzione del lettore è che i /nostri/ modelli di approccio all'informazione digitale possono essere radicalmente diversi da quelli dell'utenza del Sol Levante a cominciare da alcuni principi percettivi fondamentali: mentre noi ci concentriamo in prima istanza a sinistra l'attenzione dell'utente cinese è spostata maggiormente a destra anche a causa del modo di scrivere e leggere, se vogliamo esprimere il senso del lutto utilizziamo il colore nero mentre in Cina lo si fa con il bianco, mentre ci disinnamoriamo progressivamente di interfacce troppo ricche e flash-centriche in Cina continuano ad imperare molte interfacce grafiche complesse infarcite di effetti-flash.

Statistiche
Le preferenze e il comportamento degli utenti finali in Cina è preso peraltro in serissima considerazione tanto che ben presto si sono sviluppate soluzioni tecnologiche locali che fanno egregiamente concorrenza ai popolari sistemi di Web Analytics d'oltroceano.
Servizi di statistiche locali come 51yes o linezing sono molto più performanti per monitorare l'andamento e il comportamento dell'utenza su siti web sviluppati per attrarre traffico /cinese/ anche perchè similari piattaforme tecnologiche occidentali sono spesso penalizzate dai potenti filtri digitali di Pechino. Alcuni, in particolare, molto evoluti come tongji permettono di avere anche a disposzione le mappe di calore capaci (attraverso la sommatoria del comportamento raffigurato dai /gaze plot/ dei singoli utenti) di capire quali sono le aree di maggiore attenzione ed utlizzo di una pagina web da parte dell'utenza finale.
Per dipanarsi dalle nebbia di banali reotriche e leggende urbane che spesso fanno della Cina un intrigante mistero è necessario dunque entrare in sintonia con un certo modo di /approcciarsi/ al digitale attraverso l'utilizzo anche di soluzioni tecnologiche locali.

P.S.
inutile dire che Gruppo Zenit ha una esperienza decennale nel settore della comunicazione digitale cross-cultural anche inerenti i mercati dell'estremo oriente... ;)

Autore: Enrico Bisenzi http://www.infoaccessibile.com

Uso dei cookies su www.gruppozenit.com

Cosa sono i cookies?

I cookies sono stringhe di testo di piccole dimensioni conservate nel tuo computer quando si visitano determinate pagine su internet.

Per ordinare prodotti su www.gruppozenit.com, è necessario che i cookies siano abilitati. Se non vuoi  accettare i cookies, potrai comunque navigare sul sito e usarlo per finalità di ricerca. Nella  maggior parte dei browser, i cookies sono abilitati, in calce troverai le informazioni necessarie per modificare le impostazioni dei cookies sul tuo browser.

I cookies non sono dannosi per il tuo device. Nei cookies che generiamo, non conserviamo informazioni identificative personali quali ad esempio dettagli sulle carte di credito, ma usiamo informazioni criptate raccolte dagli stessi per migliorare la vostra permanenza sul sito. Per esempio, sono utili per identificare e risolvere errori, oppure per determinare prodotti correlati rilevanti da mostrare al visitatore durante la navigazione.

Ulteriori informazioni sui cookies le trovi sui siti : www.allaboutcookies.org e www.youronlinechoices.eu.

I cookies possono svolgere diverse funzioni, come ad esempio permettervi di navigare fra le varie pagine in modo efficiente, ricordando le vostre preferenze, e in generale possono migliorare la permanenza dell’utente.

Gruppo Zenit si riserva il diritto di utilizzare i cookies, con il consenso dell’utente ove la legge o i regolamenti applicabili così stabiliscano, per facilitare la  navigazione su questo sito e personalizzare le informazioni che appariranno. Gruppo Zenit si riserva inoltre il diritto di usare sistemi simili per raccogliere informazioni sugli utenti del sito, quali ad esempio indirizzo  IP, tipo di browser internet e sistema operativo utilizzato e/o pagine web visitate da un utente, per finalità statistiche o di sicurezza. Gruppo Zenit potrà raccogliere queste informazioni per tracciare l’utilizzo del sito e migliorarne determinati aspetti.

Di seguito vene riportata una breve illustrazione di come Gruppo Zenit utilizza i cookies e strumenti simili.

 

Cookies di navigazione

Questi cookies sono fondamentali per permettervi di muovervi all’interno del sito e per usare le sue funzionalità, quali ad esempio accedere alle aree riservate del sito internet. Senza questi cookies non possono essere forniti i servizi richiesti, come ad esempio il carrello acquisti o l’e-billing.

I cookies strettamente necessari sono utilizzati per memorizzare un identificatore univoco al fine di gestire e identificare l’utente in quanto unico rispetto agli altri utenti che in quel momento stanno visitando il sito, in modo da fornire all’utente un servizio coerente e preciso.

Alcuni esempi comprendono:

• Il ricordo di precedenti azioni (per esempio testo inserito) durante la navigazione a ritroso verso una pagina nella medesima sessione;

• Gestione e passaggio di token di sicurezza a differenti servizi all’interno di un sito internet per identificare lo status del visitatore (per esempio, registrato o non registrato);

• Mantenimento dei token per l’implementazione di aree riservate del sito internet;

• Instradamento dei  clienti verso specifiche versioni/applicazioni di un servizio, come potrebbe rendersi necessario durante una migrazione tecnica.;

 

Performance cookies

Questi cookies posso essere Gruppo Zenit o di partner, di sessione o persistenti, e il loro utilizzo è limitato alla performance e al miglioramento del sito internet.  Questi cookies raccolgono informazioni su come un visitatore usa il sito, quali ad esempio le pagine visitate.  Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare l’utente.  Tutte le informazioni raccolte da questi cookies sono aggregate in forma anonima e sono utilizzate solo per migliorare la funzionalità del sito.

 

 

Alcuni esempi comprendono:

• Web Analytics, i dati raccolti sono limitati solamente all’utilizzo del sito internet da parte dell’operatore, per gestire la  performance e la struttura del sito.  Questi cookies possono essere cookies di parte terza, ma le informazioni saranno usate esclusivamente da chi si occupa della pubblicazione del sito internet visitato;

• Gestione degli errori — Misurazione degli errori che si presentano sul sito, solitamente questa funzione supporterà il miglioramento dei servizi o la gestione dei reclami e sarà generalmente strettamente legata all’analitica web;

• Testare differenti strutture delle pagine del sito — Test sulle variazioni della struttura, usando solitamente test  A/B o multivariabili, per assicurare che nelle sessioni correnti e successive venga conservato un aspetto coerente per l’utente del sito.

 

Cookies funzionali

Questi cookies possono essere di Gruppo Zenit o di partner, avere durata di sessione o persistenti. Questi cookies solitamente sono conseguenti ad un’azione dell’utente, ma possono essere implementati anche nella fornitura di un servizio non esplicitamente richiesto ma offerto all’utente. Possono essere utilizzati anche per evitare che si offra di nuovo a quel dato utente un servizio in precedenza offerto e rifiutato. Inoltre, questi  cookies permettono ai sito di ricordare le scelte dell’utente (quali ad esempio nome utente, lingua, paese di origine, etc...).  Le informazioni raccolte da questi cookies sono anonime e non possono tracciare il comportamento dell’utente su altri siti.

Alcuni esempi comprendono:

• ricordare le impostazioni che un utente ha applicato a un sito internet quali ad esempio  layout, dimensione del font, preferenze, colore etc;

• ricordare una scelta di modo che non venga più richiesta la compilazione di un questionario.

• rilevare se un servizio è già stato offerto, quale ad esempio offerta di un tutorial per visite successive del sito internet;

• Fornire informazioni in modo da permettere il funzionamento di un servizio opzionale quale ad esempio l’offerta di una sessione in live chat.

• Adempimento di una richiesta dell’utente quale ad esempio presentazione di un commento.

 

Cookie di terze parti per marketing/retargeting

Questi cookie sono utilizzati da partner di Gruppo Zenit, al fine di presentarti dei banner pubblicitari di Gruppo Zenit quando ti trovi in altri siti, mostrandoti gli ultimi prodotti che hai guardato su www.gruppozenit.com . Mentre navighi su www.gruppozenit.com , questi cookie sono utilizzati anche per mostrarti prodotti che potrebbero interessarti o simili a quelli che hai guardato in precedenza, basandosi sulla tua cronologia di navigazione. L'uso di questi cookie non implica il trattamento di dati personali, ma può permettere la connessione al tuo computer o ad altri dispositivi e rintracciare i dati salvati: questi cookie si connettono al browser installato sul tuo computer o su altri dispositivi utilizzati durante la navigazione sul nostro sito.

 

Come posso disabilitare i cookies?

La maggior parte dei browser accettano i cookies automaticamente, ma potete anche scegliere di non accettarli. Si consiglia di non disabilitare questa funzione, dal momento che ciò potrebbe impedire di muoversi liberamente da una pagina all’altra e di fruire di tutte le peculiarità del sito.

Se non desiderate che il vostro computer riceva e memorizzi cookies, potete modificare le impostazioni di sicurezza del vostro browser (Internet Explorer, Google Chrome, Safari etc.). In ogni caso, si noti che determinate parti del nostro  Sito possono essere utilizzate nella loro pienezza solo se il vostro  browser accetta i cookies; in caso contrario, non sarete in grado di aggiungere prodotti al vostro carrello ed acquistarli (per esempio). Di conseguenza, la vostra scelta di rimuovere e non accettare cookies potrà influenzare negativamente la vostra permanenza sul nostro Sito.

Se desiderate modificare le impostazioni dei vostri cookies, entrando nelle impostazioni dei vari browser, di seguito si riportano brevi istruzioni su come effettuare questa operazione nei quattro browser più diffusi:

Microsoft Internet Explorer

Cliccare l’icona 'Strumenti' nell’angolo in alto a destra e selezionare 'Opzioni internet'. Nella finestra pop up selezionare  'Privacy'. Qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookies.

Google Chrome

Cliccare la chiave inglese nell’angolo  in alto a destra e selezionare  'Impostazioni'. A questo punto selezionare 'Mostra impostazioni avanzate’ (“Under the hood'”) e cambiare le impostazioni della 'Privacy'.

Mozilla Firefox

Dal menu a tendina nell’angolo in alto a sinistra selezionare 'Opzioni'. Nella finestra di pop up selezionare  'Privacy'. Qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookies.

Safari

Dal menu di impostazione a tendina nell’angolo in alto a destra selezionare  'Preferenze'. Selezionare  'Sicurezza' e  qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookies.

Per saperne di più riguardo ai cookie e come gestire o disabilitare quelli di terze parti o di marketing/retargeting, visita www.youronlinechoices.com.

Per disabilitare i cookie analitici e per impedire a Google Analytics di raccogliere dati sulla tua navigazione, puoi scaricare il Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.